Buona la prima!

“Un fiore che parla” e “Le tue lettere” (che vedete anche nel cartoncino da jukebox appoggiato sul notebook) è un 45 giri di Mau Cristiani, il quale, comunque, non si limitò a questo singolo ma, insieme al giovanissimo Salvatore Cutugno reduce da precedenti esperienze (prima con Ghigo e i Goghi e poi con Toto e i Tati), partecipò anche al Festival di Sanremo del 1976 negli Albatros col brano “Volo AZ504”.


A proposito di limitazioni... vi propongo un Atto Unico tratto dal terzo numero di un settemestrale che vi consiglio d’acquistare e che si chiama “l’accalappiacani” edito da “Derive e Approdi”


La Portafinestra

Personaggi: una moglie e un marito.

Scena: una stanza arredata con sfarzo: mobili antichi, quadri d'autore, tappeti. Una portafinestra dà su un giardino molto curato. La moglie sta mettendo in ordine alcuni ninnoli d'argento, il marito non si vede.
 
Moglie: Che cosa stai facendo, caro?
Marito: Niente, cara, scoreggiavo un po’ in giardino.
Moglie: Ma sei matto? Tra dieci minuti arrivano gli ospiti.
Marito (facendo capolino dalla portafinestra): Che c’entra? Abbiamo milioni di metri cubi d’aria qua fuori.
Moglie: Ti ho detto di smetterla!
Marito (entrando nel soggiorno): E va bene, ma se devo smettere di scoreggiare è la volta buona che riprendo con il fumo! (Scaravolta due o tre cassetti, trova un vecchio toscano e se lo accende).

Tags:

musica | postilla